GRUPPI DI PAROLA

 


   Cos'è?

 

Uno spazio di sostegno e di scambio dove bambini e ragazzi, possono “mettere parola” ed esprimere emozioni, dubbi, timori, fantasie, speranze, preoccupazioni legate all’evento separativo dei genitori, attraverso uno scambio di esperienze e la guida esperta dei conduttori.

 


   Perchè?

 

Il Gruppo di Parola rappresenta “un’esperienza correttiva” che ha un’influenza diretta sulla stima di sé dei bambini e degli adolescenti che vi partecipano. È un’iniziativa di prevenzione primaria dei legami familiari e di promozione del benessere per le nuove generazioni.

 


   A cosa serve?

 

• Ad identificare ed esprimere le proprie emozioni, spesso inespresse o negate, attraverso la parola, la scrittura, il gioco e il disegno;

• a porre domande e avere informazioni per capire meglio quanto sta accadendo;

• ad uscire dall’isolamento e trovare una rete di scambio e di sostegno tra pari;

• a favorire il dialogo con i propri genitori e a trovare nuove strategie per vivere i cambiamenti connessi con la riorganizzazione familiare.

 


   Come si struttura?

 

• Il percorso si sviluppa in 4 incontri di 2 ore ciascuno con cadenza settimanale. All’ultima ora del quarto incontro saranno invitati anche i genitori;

• il gruppo prevede un minimo di 4 e un massimo di 8 partecipanti vicini per fascia d’età;

• per l’iscrizione al gruppo è necessaria l’autorizzazione di entrambi i genitori;

• i genitori possono richiedere un colloquio successivo con le conduttrici.

 


   Chi conduce?

 

Dott.ssa Alessandra Crivellaro, psicologa e psicoterapeuta.

La conduttrice si è formata con Marie Simon.